google-site-verification=kNBf2R96WmW74-vdHqYRpv5F2WjEK0wPDtvHCfxjckU

Dr.ssa Silvia Fabbri Psicologa Psicoterapeuta

Cerca

Vai ai contenuti

I rimedi floreali

Strumenti di lavoro > Fiori di Bach

I rimedi floreali

Per comprendere la modalità di azione della floriterapia di Bach occorre tenere presente alcune verità fondamentali che costituiscono la filosofia di base di Edward Bach. Nel libro “Guarisci te stesso” l’autore afferma che:
ogni essere umano è un binomio inscindibile tra anima e corpo fisico (questa verità è alla base di tutte le medicine naturali ad approccio olistico;nostra vita è finalizzata alla nostra “realizzazione”. La realizzazione di se stesso per ogni individuo è alla base della propria felicità, in quanto consente alla propria anima di esprimersi attraverso l’operato del corpo generando benessere diffuso;individuo felice è spesso un individuo sano e viceversa;
Ogniqualvolta si insinua un conflitto tra l’anima ed il corpo emerge una sofferenza che se non correttamente interpretata fa sentire più insistentemente la sua voce fino a concretizzarsi in una malattia fisica;

I rimedi floreali pur provenendo dai fiori non contengono componenti fisiche delle rispettive piante di origine questo vuol dire che possono essere assunte senza rischi anche dalle persone allergiche.

Le essenze agiscono solo a livello vibrazionale influenzando positivamente i nostri pensieri e le nostre emozioni e ripristinando le vibrazioni energetiche proprie dello stato di salute.
L’effetto più immediatamente percepibile è quello di affinare le nostre capacità di capire cosa c’è di sbagliato dentro di noi.
Da questa maggiore consapevolezza, che ci avvicina maggiormente alla nostra vera “essenza”, deriva un aumento della nostra vitalità ed energia che produce effetti benefici sul fisico avviene una vera a propria depurazione non solo psichica ma anche fisica.
I fiori, in sintesi, tendono a rimuovere stati d’animo ed emozioni negative che contribuiscono alla insorgenza delle malattie.
L’errore che più di sovente si commette è quello di considerare i fiori di Bach come una forma alternativa di medicina naturale: infatti non devono essere considerati come una terapia sostitutiva ma complementare di altri metodi terapeutici.

Le essenze non hanno controindicazioni e non interagiscono con altre terapie bensì hanno la proprietà di enfatizzarne gli effetti terapeutici.


Torna ai contenuti | Torna al menu